Migranti

4 febbraio 2016

Siamo coinvolti nell’accoglienza dei migranti sul nostro territorio, fin dalla cosiddetta “emergenza nord Africa”, che nel 2011 portò molte persone a richiedere asilo in Italia.

Nel 2014, con l’intensificarsi dell’afflusso di migranti in tutta Europa, abbiamo assunto nuovo un ruolo attivo, partecipando al progetto di accoglienza in provincia di Grosseto, in collaborazione con la Prefettura.

Al momento, disponiamo di due alloggi che ospitano 56 richiedenti asilo provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente. Una struttura,con 24 posti, si trova in via Trento a Grosseto, a pochi passi dal centro cittadino; un’altra, invece, che può accogliere fino 32 ospiti, si trova in via Castiglionese, alle porte del capoluogo.

Oltre al vitto e all’alloggio, ai richiedenti asilo sono erogati vari servizi, come:

  • la corresponsione del pocket money, ovvero € 2,50 al giorno per le spese personali;
  •  attività di mediazione linguistica e organizzazione di corsi di italiano, in collaborazione con altri soggetti del territorio;
  • orientamento e supporto nell’accesso ai servizi sanitari territoriali e nell’adempimento di vari adempimenti burocratico/normativi (ottenimento di documenti e certificati presso gli uffici pubblici, accompagnamento ai colloqui con la Commissione di valutazione territoriale, ecc…).

Molti degli ospiti delle strutture prendono parte a un progetto di lavoro volontario promosso dal Comune di Grosseto e normato da un protocollo di intesa.

Promuoviamo, insieme ad altre organizzazioni locali e agli enti impegnati nel servizio di accoglienza dei migranti, numerose iniziative che hanno l’obiettivo di favorire l’integrazione dei richiedenti asilo nel tessuto sociale, tra cui eventi sportivi, manifestazioni, momenti pubblici di confronto sul tema delle migrazioni, cene etniche e altro.