Alleanze educative e di cura per una cultura dell’infanzia

Un doppio appuntamento formativo per la cittadinanza e per gli operatori del settore dal titolo “Alleanze educative e di cura per una cultura dell’infanzia”. E’ in programma il 15 e il 16 settembre prossimi a Grosseto ed è organizzato dalla cooperativa Uscita di Sicurezza attraverso Zero17, l’area minori, e in collaborazione con il consorzio Pegaso Network.

L’evento sarà condotto dalla dottoressa Francesca Romana Grasso, pedagogista e vedrà la partecipazione di centro didattico Madamadorè di Grosseto.

La mattina del 15 settembre (dalle 8.30, nella sala “Marraccini” di Banca Tema, in corso Carducci 14 a Grosseto) l’incontro sarà aperto al pubblico (anche se sarà necessario iscriversi, visitando questa pagina https://alleanze-educative.eventbrite.it) mentre il pomeriggio di sabato e la mattina di domenica 16 settembre saranno dedicati esclusivamente agli operatori della cooperativa Uscita di Sicurezza.

“Oggi occorre fare cultura educativa e cultura di servizio: si rende necessario interrogare la storia con le sue rapide trasformazioni e processare idee e prassi, allo scopo di valorizzare le esperienze e preservare lo slancio generativo insito nelle visioni di società desiderabili. Il Decreto legislativo 65 del 13 aprile 2017 ‘Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni’ offre l’opportunità di rileggere i percorsi delle organizzazioni: la partita è ripensare la qualità dei sistemi di istruzione, educazione e la cura della prima infanzia in modo che coltivino una tensione volta a soddisfare appieno le svariate esigenze dei bambini: cognitive, emotive, sociali e fisiche”.

Francesca Romana Grasso

Di alleanze educative, quindi, e di una nuova cultura dell’infanzia si parlerà durante la due giorni di formazione, a partire dal “Manifesto di Alleanze Educative e di Cura” (www.educative.it).

Prendendo in esame le condizioni dell’infanzia oggi si rifletterà sullo scarto esistente tra quanto si dichiara di fare a tutela dei diritti dell’infanzia e le sue condizioni oggettive.

Il focus dell’intervento sarà posto sui bisogni, i desideri e le competenze che la prima infanzia esprime, per introdurre elementi di conoscenza necessari a ripensare un modello di regia educativa responsabile e sostenibile.

Per informazioni: i.cigni@uscitadisicurezza.grosseto.it l.turacchi@uscitadisicurezza.grosseto.it